Lavori stadio, si accendono le luci. Foresti: “Meglio di quanto pensassi”

Luci accese, stadio “Ceravolo” bello di notte. Come tante altre volte, nella sua storia.

Negro Carburanti

Stavolta, però, l’abito di sartoria, lo smoking, ha bisogno dei giusti interventi, per poter fare la sua bella figura nelle occasioni di gala, in un palcoscenico importante.

banner-placanica

E questi interventi sono in corso da settimane ormai, con una novità, a cominciare da questa sera: si lavorerà anche dopo il tramonto e nei weekend, per quella che, al momento, è la “partita” più importante. 

banner Mordì

I cancelli dell’ex “Militare” si sono schiusi, intorno alle 21.00. A fare capolino al “Nicola Ceravolo” (anzi, sul cantiere) tra tecnici e figure di Palazzo De Nobili, il sindaco Nicola Fiorita ed il direttore generale dell’US Diego Foresti

genius

I lavori di riqualificazione e rifunzionalizzazione, procedono a ritmo sostenuto, ed è necessario massimizzare il tempo a disposizione, anche nelle ore serali, per garantire il rispetto delle norme di sicurezza ed ottenere l’agibilità di tutti i settori, con l’implementazione dei servizi igienici, la creazione di posti a sedere in tribuna coperta per le autorità, un’area ospitalità esclusiva ed un’area parcheggio alle spalle della tribuna.

Una sensazione inedita, nel vedere il settore Distinti senza vetrate – estratte via appena qualche giorno fa – che seguirà lo stesso iter delle tribune, dello scorso inverno. 

“Meglio di quanto pensassi – commenta, con fierezza, il dg Foresti -. Da quando è stato aggiudicato il terzo lotto, non potevamo trovare impresa migliore, da subito a disposizione, con una organizzazione eccellente. Stiamo andando benissimo, siamo assolutamente in linea col cronoprogramma che avevamo stilato in Comune, quindi sono molto fiducioso”.

Il primo cittadino Fiorita – esattamente un anno dopo la sua elezione, per la cronaca – non può celare la propria soddisfazione: “Siamo sempre stati consapevoli che realizzare tutti i lavori al ‘Ceravolo’, in così poco tempo, sarebbe stato difficilissimo, però abbiamo sempre detto che ce l’avremmo messa tutta – sostiene il sindaco -. Si lavorerà di sabato e domenica, si lavorerà anche nelle serate e nelle notti se sarà necessario, come in questa sera, per rispettare i tempi in vista della B. In questo momento vi sono due cantieri in corso, dalla prossima settimana si aprirà anche il terzo e per ora tutto sta andando secondo quanto previsto, per realizzare quello che la città si aspetta”. 

 

 

P