Stadio, Buccolieri: “Importante dialogo con ordini professionali per la crescita della città”

Comune Catanzaro-palazzo de nobili

Il presidente della Commissione Urbanistica Gregorio Buccolieri ha espresso il suo plauso per l’iniziativa dell’Ordine degli Architetti di Catanzaro, presieduto dall’arch. Eros Corapi, che ha organizzato un momento formativo sul tema “Progettare lo stadio del futuro, nuovi modelli e opportunità”.

Negro Carburanti

L’evento, tenuto in collaborazione con la Fondazione Ordine Architetti paesaggisti, pianificatori e conservatori della provincia di Catanzaro, con il patrocinio del Comune di Catanzaro, l’US Catanzaro e l’Associazione italiana arbitri (sezione di Catanzaro), ha visto i professionisti dell’architettura discutere sulle nuove soluzioni per lo stadio del futuro in chiave di elemento attrattivo attorno al quale rigenerare il tessuto Urbanistico dei quartieri.

banner-placanica

Il presidente Buccolieri ha espresso il suo apprezzamento per l’iniziativa, sottolineando l’importanza del supporto degli ordini professionali e dei corpi intermedi che possono aggiungere importanti strumenti tecnici al dibattito politico.

banner Mordì

Nella fattispecie, “l’Ordine degli Architetti di Catanzaro, guidato da Eros Corapi, ha dimostrato la sua capacità di promuovere iniziative che coinvolgono la comunità e offrono soluzioni innovative per i problemi della città”, ha dichiarato Buccolieri.

genius

“L’evento ha offerto un’opportunità di confronto unica per i professionisti dell’architettura di condividere le loro idee e esperienze sul tema dello stadio del futuro, e di offrirle alla comunità catanzarese cognizioni esatte circa le nuove tendenze e le soluzioni per lo stadio in un momento quantomai opportuno atteso che procede spedito l’iter del Psc su impulso della vicesindaca e assessore all’Urbanistica, Giusy Iemma”, ha detto.

Floriano Noto

“Questo tipo di iniziative è fondamentale per la crescita e lo sviluppo della città, nell’ottica in cui decisivi passi in avanti possono compiersi solo se c’è collaborazione e dialogo tra le parti sociali e le componenti dell’intera classe dirigente costituita anchedagli ordini professionali”, ha concluso Buccolieri.

P