Difesa d’acciaio, attacco cinico – Le Pagelle

Fulignati 7 Come un gatto ha difeso con gli artigli la sua area piccola, non permettendo agli avversari di metterlo in difficoltà. Bravo e maggiormente coraggioso, rispetto alle partite precedenti, nelle uscite alte.

Negro Carburanti

Situm 8 Giganteggia in fase difensiva e si fa trovare sempre pronto in propulsione. Non a caso è suo l’assist in occasione della rete dell’1-0 di Biasci.

banner-placanica

Scognamillo 7,5 Non aveva clienti facili da tenere a bada ma si è disimpegnato bene, annullando all’insorgere diverse azioni da rete.

banner Mordì

Antonini 7,5 È un vero e proprio muro invalicabile al centro della difesa. Si è tolto, inoltre, anche lo sfizio del goal: un vizietto, ormai, molto apprezzato dai tifosi giallorossi.

genius

Veroli 7 Mette in campo una prestazione caratterizzata da sostanza e precisione. Troppo facile per un soldatino come lui!

Vandeputte 6 Da qualche tempo non sembra l’esterno belga che conoscevamo, capace di fare la differenza in tutte le zone del campo. Nonostante ciò, riesce sempre a mettere lo zampino nelle azioni da goal dei giallorossi. In questa circostanza, ha fornito l’assist ad Antonini per la rete del 2-0.

Petriccione 6 Viene schermato, con costanza, dai centrocampisti avversari. Ne consegue, quindi, una sua difficoltà nel servire con precisione i compagni in verticale.

Verna 6,5 Esegue un buon lavoro in fase d’interdizione ed aiuta i compagni ad imbastire numerose azioni da rete.

Sounas 6,5 Gioca con precisione tra le linee, creando più volte superiorità. In fase di non possesso aiuta la squadra a sventare le sortite offensive degli avversari, esercitando un buon pressing.

Biasci 7,5 Segna, trova quasi il raddoppio e supporta alla perfezione la manovra offensiva. Esaurisce le energie verso la fine del match ma, come Mike Tyson, non va a tappeto e tiene duro fino a quando il mister non decide di sostituirlo.

Iemmello 6 Supporta bene la manovra, facendosi anche trovare pronto negli inserimenti tra le linee avversarie. Ha l’occasione per chiuder definitivamente il match ma non riesce a concretizzarla.

Esultanza Parma Catanzaro

Ambrosino 6,5 Impatta egregiamente sul match, andando vicino al goal in più di una circostanza.

Pontisso 6 Partita senza infamia e senza lode.

Oliveri 6,5 È entrato in campo con le giuste motivazioni: ha difeso con ordine e si è proposto con il giusto timing in fase offensiva.

Pompetti SV

Stoppa SV

Mister Vivarini 8,5 Se il Catanzaro è riuscito a portare a casa i tre punti, lo deve esclusivamente a lui. Il mister ha preparato la gara nei minimi dettagli, non giocando a viso aperto ma attendendo il Parma dietro, per poi colpirlo in ripartenza. I suoi ragazzi, poi, sono stati bravi a mettere in pratica il suo progetto tattico e a concretizzare l’80% delle azioni da goal create.

P